C’è posta per…

Settimana scorsa un pacchettino ha preso il volo dalla pianura padana alla terra dei miei avi.
Detto così sembra una cosa epica o religiosa, in realtà una passamaneria ha cambiato padrone.
Eppure per me ha molto valore…

Ha valore per essere la prima; ha valore simbolico per dove è andata.
Forse sono un po’ emotiva? Non mi interessa. Io ci ho visto un segno positivo e solo così voglio leggerlo.

Ho dovuto studiare un pacchettino che un po’ mi rispecchiasse. Volevo fare una cosa più tamarra, ma la stampante è offesa col pc di mio fratello e quindi ho ripiegato.
Ho dovuto fare un bigliettino che facesse riferimento non tanto a me, ma al mio “negozio”. Un grazie al Kraken per averlo fatto e sopportato tutte le volte che dicevo “un pochino più così e un po’ meno così si può fare?”.
Ho pensato alla fine che una bella coccinella potesse portare fortuna a tutti: pacco, mittente e ricevente.

Beh, meglio abbondare di coccinelle!

Grazie alle poste Parma-Sardegna: 2 giorni, con posta ordinaria. Mi chiedo anche ora come sia stato possibile…